L'età che avanza, la stanchezza e lo stress spesso ti danno l'impressione di essere vittimae di una memoria ballerina. Ti sembra che tutti ricordino le cose meglio di te? Per contrastare i cali di attenzione e frenare la perdita di memoria abbiamo raccolto i suggerimenti degli esperti e messo a servizio la nostra esperienza.

Il fisiologico calo di attenzione inizia a dare i suoi effetti già a partire dai 30 anni. La ricerca scientifica ha dato conferma della sconcertante realtà: al compimento del trentesimo anno di età il cervello inizia a cedere in media circa 100.000 neuroni al giorno, l'1 % annuo di quei 100 miliardi avuti in dote alla nascita.

Una recente intervista al professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo, docente dell’Università Statale di Milano ha ribadito l'importanza del cimentarsi in nuove imprese e lo studio siano in realtà il primo passo per tenere la mente in allenamento e prevenirne l’invecchiamento mentale.

Dai trent'anni in poi è bene iniziare a dedicarsi con regolarità a una serie di attività che hanno benefici concreti sulla memoria e sulla lucidità mentale. Tra i consigli suggeriti dal Professor Iannoccari il più singolare è quello rivolto agli over 65, che per combattere l'invecchiamento mentale oltre a dedicarsi ad attività ricreative che stimolano la memoria (come il burraco e gli scacchi) dovrebbero intraprendere attività “social” come l'utilizzo della mail e dei social network.

Ecco il decalogo dei trucchi per contrastare la perdita della memoria e conservare una mente lucida:



  • DIVENTA SOCIAL: la parola agli over 65 sembra persino indigesta ma mandare mail, navigare su internet, utilizzare i social sono attività che stimolano i processi celebrali.

  • FA GINNASTICA MENTALE : Per allenare la mente si può fare il gioco delle parole: scrivere su un quaderno per due giorni tutte le parole che iniziano con la A, per poi passare alla B, poi la C e così via, dedicando a quest’esercizio anche soli 10 minuti;

  • GIOCA AL GIOCO DEL TRE: la lettura del giornale è un ottimo passatempo e un buon esercizio per tenere la mente attiva, ma un escamotage per contrastare la perdita di memoria è quello di scegliere una notizia piacevole al giorno e raccontarla e 3 persone diverse. L ripetizione aiuta la memoria.

  • GIOCA: Scacchi, burraco, giochi di carte, sudoku o enigmistica allenano le capacità mentali e favoriscono gli incontri.

  • CAMBIA STRADA: cambiare le abitudini, come per esempio il percorso che si fa per andare a lavoro, fa si che il cervello debba tenersi in allenamento;

  • RIPASSA PRIMA DI DORMIRE: è fondamentale fare un riepilogo della giornata trascorsa prima di andare a dormire, in modo tale che la memoria a breve termine venga ricostruita e possa consolidarsi poi in memoria a lungo termine.

Dedicarsi con costanza a questa ginnastica mentale può non essere sufficiente per questa ragione Kiron ha sviluppato un prodotto altamente specializzato che coniuga l'azione di elementi naturali che agiscono sui processi energetici, forniscono energia al cervello e migliorano le funzioni cognitive.

Atena A10a Kiron facilita l'assorbimento delle fonti di energia, aiuta a sentirsi più tonici, agisce positivamente sulle funzioni cognitive e contrasta la stanchezza.

Contro l'invecchiamento mentale l'azione di L-Carnitina e Coenzima Q10 rendono il processo di produzione energetico più efficiente.
L'Acetil-Carnitina fornisce direttamente energia al cervello e migliora la lucidità e la Fosfoserina migliora le capacità di apprendimento ed è indicata per trattare la mancanza di concentrazione.