Gli amminoacidi, costituenti l’unità strutturale delle proteine, rappresentano composti che svolgono molteplici ruoli critici nei processi fisiologici dell’organismo; indispensabili per alcune funzioni vitali come la costruzione stessa delle proteine e la sintesi di ormoni e neurotrasmettitori, possono essere assunti sotto forma di integratori in maniera naturale per aumentare le proprie prestazioni atletiche o addirittura migliorare il tono dell’umore.

Possono essere classificati come essenziali, condizionatamente essenziali o non essenziali a seconda di molteplici fattori.

Ecco una breve guida per aiutarti a comprendere meglio cosa sono esattamente queste sostanze, qual è il loro funzionamento, le possibili fonti alimentari da cui attingerli ed i benefici che si possono riscontrare tramite l’assunzione di integratori specifici.

 

Amminoacidi: cosa sono e come si classificano

Come precedentemente accennato, gli amminoacidi rappresentano le unità primarie che compongono le proteine e si potrebbe dunque affermare che sono la ragione per cui quest’ultime sono così importanti per il nostro corpo. È possibile dire che gli amminoacidi rappresentano un vero e proprio elemento costitutivo dell’organismo umano.

Quando ingeriamo tramite alimenti una proteina, il corpo si occupa di scomporla in singoli amminoacidi, li riordina e li trasforma nella sostanza di cui il nostro corpo ha bisogno in quel momento. Ad esempio, alcuni vengono utilizzati per aiutare il corpo nel processo di costruzione muscolare o la regolazione delle funzioni immunitarie.

Il fisico necessita di venti diverse tipologie di amminoacidi per crescere e funzionare correttamente. Sebbene ognuno di questi svolga un ruolo di fondamentale importanza nell’organismo, solo nove sono classificati come essenziali: istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano e valina.

A differenza degli amminoacidi non essenziali, gli amminoacidi essenziali non sono prodotti direttamente dall’organismo e possono essere ottenuti solo attraverso l’alimentazione. La miglior fonte in questo caso sono le proteine animali, come carne, uova e pollame, che costituiscono la principale origine da cui attingere.

Quando ci si addentra in ambito sportivo, di particolare importanza per gli atleti è un gruppo ben specifico di amminoacidi, ovvero, leucina, isoleucina e valina, altresì denominati amminoacidi a catena ramificata (BCAA).

Com’è intuibile dal nome stesso, questa tipologia di amminoacidi svolgono un ruolo ben preciso che li rende particolarmente importanti e che porta molti sportivi a farne ricorso tramite l’uso di integratori specificatamente studiati per fornire un regolare apporto.

Esiste poi un’ulteriore terza categoria dei cosiddetti “amminoacidi condizionatamente essenziali”: in questo caso sono considerati, come dice il nome stesso, essenziali solo in determinate circostanze, come in presenza di particolari patologie o condizioni di stress acuto.

 

Perché assumere integratori di amminoacidi nello sport

La domanda che potrebbe sorgere spontanea è: se l’apporto di amminoacidi necessari è attingibile tramite una corretta alimentazione, perché ricorrere all’uso di integratori? Esistono diverse motivazioni che portano gli sportivi ad assumere integratori di amminoacidi per migliorare le proprie performance atletiche.

 

  • Crescita muscolare

Una tra le ragioni principali che portano gli atleti a ricorrere agli integratori di amminoacidi è strettamente correlata alla crescita muscolare. È infatti comprovato come ad esempio la leucina sia in grado di regolare e migliorare la sintesi proteica muscolare a seguito di una sessione d’attività sportiva.

Stimolando il muscolo tramite lo stress dell’allenamento e supportandolo attraverso i giusti dosaggi di leucina, i muscoli saranno incoraggiati a crescere e prepararsi al meglio alla seduta successiva.

 

  • Maggiore resistenza

L’utilizzo di integratori di amminoacidi è in grado di cambiare le modalità tramite cui il tuo corpo utilizza le fonti di energia primarie, ovvero, grassi e carboidrati. Per molti atleti, soprattutto quelli che si dedicano a discipline improntate sulla potenza, l’esaurimento di glicogeno rappresenta una problematica comune che può portare a un considerevole calo delle prestazioni.

 

  • Combustione dei grassi

Ricollegandoci al punto precedente, gli amminoacidi ramificati lavorano proteggendo il glicogeno andando a bruciare invece i grassi. Per coloro che sono in fase di dimagrimento e seguono una dieta a basso contenuto di glicidi (carboidrati), i BCAA possono contribuire ad aiutare il tuo corpo a prediligere i grassi per la formazione di energia.

 

  • Minore affaticamento

È stato comprovato che gli amminoacidi ramificati hanno la capacità di scongiurare l’affaticamento mentale che spesso accompagna coloro che si sottopongono a sessioni d’allenamento particolarmente intense. Quando i livelli di amminoacidi diminuiscono, il corpo tende a produrre un’altra sostanza, il triptofano, che si trasforma in seratonina nel cervello e porta infine a una sensazione di affaticamento mentale. È chiaro dunque come l’assunzione di integratori di amminoacidi ramificati siano in grado di bloccare questo processo, migliorando la memoria a breve termine e le funzioni cognitive, elementi chiave soprattutto durante le gare sportive agonistiche.

 

  • Miglior tempo di recupero

La capacità degli amminoacidi ramificati di incrementare la sintesi proteica e proteggere le fibre muscolari si traduce in un recupero più veloce tra un allenamento e l’altro. E’ proprio durante il periodo di riposo che i muscoli si rafforzano: diminuire i tempi di inattività tra una sessione e l’altra e avere al tempo stesso la garanzia di un recupero completo diventa una valida motivazione per ricorrere a integratori di amminoacidi.

 

Se prendiamo dunque in considerazione tutti i benefici sopracitati, diventa dunque evidente come l’utilizzo di integratori di amminoacidi comporti un miglioramento complessivo delle proprie prestazioni sportive ed il perché della loro diffusa assunzione in ambito sportivo.

Sostanze così importanti non potevano di certo mancare nella nostra gamma di integratori dedicati allo sport: per questa ragione ti consigliamo Argens, un integratore a base di amminoacidi ramificati e glucogenetici della migliore qualità che aiutano a nutrire il muscolo in maniera corretta, sono in grado di potenziare naturalmente la muscolatura e contribuiscono ad accelerare in maniera considerevole i tempi di recupero.

Oltre a Leucina, Vaulina e Isoleucina, Argens contiene anche Glutammina, Glicina ed Alanina, per un risultato sportivo al massimo delle tue capacità.