Gli stiramenti possono essere una conseguenza diretta di sessioni di allenamento svolte senza un appropriato riscaldamento. Più rilevante dello sforzo fisico è la preparazione allo sforzo: infatti, gli stiramenti colpiscono indistintamente lo sportivo allenato e lo sportivo occasionale, dal momento che la ragione di tale infortunio è da ricercarsi nell’efficacia del riscaldamento svolto. Di tutti gli stiramenti che possono occorrere, quello inguinale è il più debilitante e fastidioso, arrivando anche a rendere fastidiosa persino la deambulazione. Grazie ai rimedi naturali per stiramenti inguinali ideati da KIRON, potrai assicurare ai tuoi muscoli il giusto riscaldamento prima dell’allenamento.

Trattare e individuare lo stiramento all’inguine non è sempre facile. Innanzitutto, possono concorrere cause diverse dallo stiramento, che provocano ugualmente dolore, ma non hanno a che fare con uno stiramento. Perciò, il primo suggerimento è di interrompere l’attività fisica e consultare un medico. Questo ti aiuterà a fare chiarezza sulla natura del dolore e ti permetterà di identificare la giusta terapia da portare avanti. Va detto che non solo la mancanza di riscaldamento può condurre a stiramento, anche un movimento errato, seppur istantaneamente corretto, può provocare un allungamento che altera il tono delle fibre muscolari. Lo stiramento inguinale, solitamente, coinvolge tutti i muscoli adduttori, anche se potrebbero essere interessati in maniera differente in base alla dinamica dell’infortunio. In ogni caso, preparare perfettamente il muscolo potrebbe risparmiarti lunghe file dal dottore, per questo il suggerimento è di ricorrere ai rimedi naturali per lo stiramento inguinale di KIRON.

Lo stiramento inguinale è un infortunio che solitamente si configura come di “media entità”, non grave quanto lo strappo, più grave della contrattura. Il primo è notoriamente il peggior infortunio muscolare nel quale si possa incorrere: si tratta di una lesione della fibra muscolare che può interessare l’intero fascio muscolare; la seconda è molto meno grave, molto più frequente e ha a che fare con le contrazioni delle fibre muscolari a seguito di sforzi gravosi, inaspettati, ma che non vanno a incidere sull’integrità del muscolo. Si capisce che, con un’appropriata preparazione preallenamento, e l’utilizzo di rimedi naturali per lo stiramento inguinale, sia possibile arginare quasi completamente il rischio di infortunio.

Riconoscere uno stiramento è cosa semplice: il primo sintomo è un dolore lancinante che si propaga tra le cosce e il basso ventre, interessando in special modo il pube, accompagnandosi talvolta a una sensazione di calore. Solitamente gli stiramenti si dividono in tre gradi:

1° grado: l’area interessata dalla lesione è inferiore al 25%. Il muscolo appare contratto e la sensazione dolorosa è lieve, se non assente, fino al termine dell’attività fisica. Attenzione a non trascurare questo grado della lesione, poiché il dolore contenuto potrebbe invogliarti a continuare lo sforzo. Interrompere ogni genere di attività fisica, intensa o blanda, ti eviterà di peggiorare la lesione;
 
2° grado: interessa la quasi totalità della fibra muscolare. Il dolore è acuto e si presenta ben prima di terminare l’attività. Il muscolo è completamente debilitato e il minimo movimento acutizza la sensazione dolorosa. Possono comparire lividi nella zona interessata a partire dal giorno successivo. Ogni allenamento, o attività fisica anche blanda, potrebbero compromettere del tutto la funzionalità muscolare;
 
3° grado: la fibra muscolare è interamente interessata dalla lesione, siamo in presenza di uno strappo muscolare. Questo grado di lesione è il più doloroso e invalidante. Ogni attività fisica, anche funzionale, come camminare, corrisponde a forte dolore percepito nella zona inguinale e negli adduttori.

 

I migliori rimedi naturali per lo stiramento inguinale sono quelli che lo prevengono. Per questa ragione KIRON propone Eetedis ed Efestoleum. Eetedis è un balsamo formulato con Artiglio del Diavolo, comunemente noto come tra i migliori e più efficaci rimedi naturali contro le infiammazioni. Unisce le proprietà di questa favolosa pianta di origine africana, con quelle dell’Arnica Montana e raggiunge la sua massima efficacia grazie alla combinazione con Echinacea Pallida, che ha funzione cicatrizzante ed epitelizzante. Puoi applicarlo più volte al giorno sulla zona interessata, massaggiando fino al completo assorbimento. Per i massaggiatori professionisti, si consiglia l’uso di Eetedis con una base di crema o olio K, utile per eliminare l’attrito sulla superficie del derma.

Efestoleum è un rimedio naturale per lo stiramento inguinale, particolarmente indicato in fase di riscaldamento. Abbiamo visto che il miglior modo naturale per lo stiramento inguinale consiste in un adeguato riscaldamento. Efestoleum massimizza gli effetti della preparazione allo sforzo atletico grazie al Salcilato di metile e all’olio di mandorla, entrambi dermo-lenitivi e delicati sulla pelle. In questo modo si evita di impiegare la canfora, o il peperoncino, o altre sostanze che riscaldano sì, ma solo superficialmente e con il rischio di irritare il derma; tali prodotti inoltre sono sconsigliati nel periodo caldo, proprio a causa delle irritazioni che si verificano più facilmente ad alte temperature.

Per ricorrere a rimedi naturali per lo strappo inguinale è importante ricordare che essi raggiungono la massima efficacia se accompagnati dal giusto riposo. Infatti, la parte più importante del recupero post stiramento è quella del riposo, insieme all’applicazione di antinfiammatori, come Eetedis ed Efestoleum, e ghiaccio sulla parte interessata.

Naviga attraverso il nostro negozio online per scoprire l’intera gamma di prodotti sviluppati da KIRON per il benessere del tuo corpo.