I tuffi sono una specialità simile alla ginnastica artistica e si distinguono per una tecnica molto precisa e complessa. Caratteristiche atletiche ed acrobatiche, oltre all`estetica,

 determinano questa affascinante disciplina.

Lo sport dei tuffi richiede doti di padronanza motoria, di coordinazione neuromuscolare, di destrezza, di mobilità articolare, di tempismo, di attenzione e di decisione. Due degli effetti positivi più evidenti in chi pratica lungamente lo sport dei tuffi sono la conquista della padronanza del proprio corpo e il miglioramento degli schemi ideomotori.

Il tuffatore è allenato a percepire le posizioni dei vari segmenti del suo corpo rispetto al corpo steso e rispetto all’ambiente che lo circonda. Nel tuffatore si sviluppa anche un notevole senso di equilibrio essendo i centri vestibolari molto sollecitati. Il centro vestibolare è un elemento fondamentale per il tuffatore e talvolta è possibile che si manifestino disturbi in grado di turbare temporaneamente le esperienze sensorie dell’atleta.

Infine viene notevolmente sensibilizzata l’attenzione che, in caso di necessità, anche dopo lungo tempo è viva e pronta correndo in parallelo con la sensibilità motoria. Fondamentale risulta essere la concentrazione che non permette distrazioni o emozioni eccessive e che spesso contiene il segreto della vittoria.

 

Per questo sport è quindi consigliabile l’assunzione in integratori specifici quali A10A (L-Acetilcarnitina, L-Carnitina e Coenzima Q10) e Icarus (pappa reale, miele e ginseng) di Kiron per aumentare la concentrazione e fornire energia psicofisica.

In questo sport sono frequenti i traumi e le patologie a carico delle articolazioni, soprattutto della spalle, del ginocchio e del piede. Anche le tendiniti sono spesso riscontrabili. In entrambi gli infortuni sono consigliati impacchi con Argea di Kiron, argilla verde e bianca micronizzata e ventilata, la quale possiede capacità antinfiammatorie per un recupero veloce dal dolore.

Le contratture a carico del tessuto muscolare sono numerose e si possono trattare, in modo tale che non si cronicizzino o che comunque influenzino la preparazione e la preparazione, con il balsamo Eetedis, a base di Arnica Montana e Artiglio del diavolo. Esso possiede proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche e, se associato ad una manipolazione mirata, consente un rapido recupero dal trauma.

 

I consigli del campione

Testimonial Kiron nel mondo dei tuffi è la pluricampionessa Maria Marconi, giovane tuffatrice delle fiamme gialle.

Nella nostra Intervista dei Campioni Maria spiega come destrezza, coraggio e tenacia siano elementi essenziali per portare un tuffatore ad ec

cellere, e ci regala i suoi consigli per approcciarsi a questo sport.

Leggi l`intervista completa!

 

Integratori per il tuffatore in fase di gara e allenamento

Kiron Dioniso – integratore energetico salino.
Diluire 1 bustina da 20 gr in 500 ml o 1 litro d’acqua. Si consiglia di bere poco e spesso, sia prima, che durante, che dopo l’attività. Soprattutto nelle gare con esposizione al sole.

Kiron Argens – amminoacidi ramificati e glucogenetici.
1 compressa ogni 10 kg di peso corporeo. Indicativamente per persone tra i 60 e gli 80 kg è consigliabile assumere 3 compresse almeno 1 ora prima dell’attività. Alla fine della performance sportiva, per velocizzare il recupero muscolare prendere 2 o 3 compresse. Utilizzare solo in casi di attività fisica intensa e prolungata.

Kiron Icarus – integratori per potenziare la lucidità mentale.
1 Flaconcino 30 minuti prima dell’evento e all’occorrenza 1 flaconcino tra una prova e l’altra.

A10A – energizzante naturale fisico e mentale.
Assumere 1 Capsula a colazione cominciando 1 settimana prima dell’evento (si suggerisce il ciclo di 1 mese nei periodi di maggior stress)

 

Integratori per il tuffatore consigliati per il benessere psicofisico

Kiron Prometheos – integratore antiossidante e anti-tossine.
Assumere 1 compressa al giorno a colazione. Usare tutti i giorni per 40 giorni.
Per andare ad agire su casi specifici è consigliato utilizzare:

Kiron Poseidon – integratore per la salvaguardia delle articolazioni.
Assumere 1 compressa al giorno a colazione per prevenire lesioni articolari. In caso di trauma acuto assumere 2 compresse al giorno mattina e sera.

Kiron Minervit - integratore multivitaminico ricco di minerali.
Assumere 1 Compressa al giorno a stomaco pieno per 2 cicli di 20 giorni intervallati da una pausa di 10 giorni (20-10-20).

Kiron Centaurus – integratore per attivare la microcircolazione e migliorare la vista
Assumere 2 compresse al giorno 1 a metà mattina e 1 a metà pomeriggio

Kiron Omega 3+ – integratore per il riequilibrio alimentare.
Assumere costantemente, tutti i giorni, 2 perle a pranzo e 2 a cena.